Il nuovo anno scolastico è alle porte, una grande emozione per i bambini che cominciano e un momento felice  per quelli che ritrovano gli amici dopo le vacanze estive.

Per moltissimi bambini comincia una nuova avventura e per i genitori ora arriva la parte divertente.

Il Materiale.

Volpi, Conigli, Mostri, Aereoplanini… se siete fortunati e avete un figlio a cui va bene tutto, sarà una passeggiata di salute, MA se come me, avete una bambina fissata con i Colori e le Principesse allora la passeggiata è dritta verso l’inferno.

Con la primogenita tutto liscio come l'olio, certo non potevo illudermi di passarla liscia una seconda volta.

La signorina “Tu mi stufi” il materiale se lo vuole scegliere e non cede né sul colore nè sul fatto che ci sia una coroncina da qualche parte.

Valle a spiegare che i colori deve portarli tutti a scuola, mica solo il rosa.

Perché tutto sia in ordine e per la felicità delle maestre, che non devono dividere continuamente bambini che litigano urlando “Questo è Miiiio!!” si richiede di personalizzare tutto: ossia scrivere Nome, Grazie.

Innumerevoli indumenti puntualmente vengono inviati alla signora lavatrice, con una frequenza inimmaginabile.

La lavatrice, ignara di tutto, cancella ogni volta il nome che pazientemente avete scritto da qualche parte sulla maglia o mutandina.

Abbiamo già un contenzioso aperto con la suddetta lavatrice, che mangia sempre un solo calzino restituendoci l’orfano spaiato, quello che non sappiamo mai dove mettere “in attesa che compaia magicamente l’altro!”; non mi sembra il caso di contestarle anche il suo lavoro lei: cancella, smacchia, pulisce, punto!

Le maestre, chiedono di segnare anche il materiale di cancelleria come: matite, colla, gomma, pennarelli ect.

Guido, in classe della mia prima, aveva tutte le matite con il nome... spesso venivano trovate ancora intere nel cestino.

“Guido ma perché butti le matite nel cestino ancora intere?”

“sono consumate, non scrivono più”

“ Ma puoi usare il temperino!”

“Temperino?”

Ecco. Segnate il nome anche sul temperino (o meglio su quella decina di temperini che dovrete acquistare nei primi sei mesi).

Ora vi viene da ridere ma la domanda “Ma i bambini la colla se la mangiano?” una volta nella vita questo dubbio è venuto a tutti.

Come risolvere dunque il problema?

Semplice!!! Con delle simpaticissime Etichette con nome per scuola e per asilo: StickerKid facili da usare, indistruttibili e coloratissime.

Il sito è intuitivo e chiaro, ci sono molte possibilità, sia per risparmiare sia per creare etichette con nome per la scuola con foto o con divertenti personaggi.

Le etichette scolastiche sono: pratiche, impermeabili e indistruttibili, puoi lavarle in lavatrice e lavastoviglie, utilizzarle in microonde e congelatore!

La borraccia di Spiderman sarà griffata con il nome di Matteo Pirata e con le etichette per libri e quaderni niente verrà perso o dimenticato a scuola, dovranno inventarsi una nuova scusa per non fare i compiti!

Ogni cosa in ordine e al suo posto.

I nostri Amici Svizzeri consegnano direttamente a casa in pochissimi giorni lavorativi e con il codice sconto PINANDGO su tutti gli ordini verrà applicato uno SCONTO DEL 10%.

Ricordati di inserirlo al momento dell’ordine.

Per dipanare qualsiasi dubbio c'è la comoda e velocissima Chat.

Non vi resta quindi che scegliere, insieme alla vostra piccola peste, fra i tanti personaggi... Pirata, Astronauta, Cactus e le immancabili Sirene e Principesse... ad ognuno il suo per non perderlo più! (o almeno provarci)

La Lavatrice ringrazia!