Address
C.so Mazzini, 1
17100 Savona (SV)
Phone
(+39) 019.822708
E-mail
info [nospambot] museoarcheosavona.it
Web
http://www.museoarcheosavona.it/

Features and services

OK for children/kids of 0 - 15 years of age
Handy friendly

Il Museo
Il Civico Museo Archeologico e della Città di Savona è stato inaugurato il 7 aprile del 1990 in occasione della riapertura al pubblico di una parte del complesso del Priamàr.
Il Museo, collocato al piano terra e al primo piano del Palazzo della Loggia, unisce la suggestione del percorso archeologico con alcune suggestive aree di scavo lasciate in vista. L'allestimento, curato da Guido Canali su finanziamento del Comune e della Cassa di Risparmio di Savona, si pone in una prospettiva di continuo rinnovamento per adeguare i contenuti scientifici ai nuovi dati forniti grazie alle ricerche archeologiche. Una efficace integrazione tra spazio museale e aree archeologiche lasciate in vista permette al visitatore di seguire un percorso a ritroso nel tempo sia attraversando ambienti che in età successive ebbero funzioni diverse, sia mediante l'esposizione di reperti ordinati cronologicamente.
Il Museo fa parte del circuito MUSA (Civici Musei Savona) ed è attualmente inserito nell’articolato Sistema Museale dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri, ente scientifico che gestisce il più importante sistema museale del Ponente ligure:
Museo Civico Archeologico "Girolamo Rossi" VENTIMIGLIA
Museo "Clarence Bicknell" BORDIGHERA
Museo de Presepe/Pinacoteca Civica IMPERIA
Museo di Arte Contemporanea "Lino Invernizzi" IMPERIA
Museo Civico DIANO MARINA
Musei Ingauni ALBENGA
Museo Archeologico del Finale FINALBORGO
Civico Museo Archeologico e della Città SAVONA

Le collezioni

Piano terra
Dalla medievale Sala ad Ombrello, sede della biglietteria e degli spazi di accoglienza, si passa nella seconda sala nella quale, oltre a una sezione di mosaici, rilievi marmorei, vetri e ceramiche d'età romana sono esposti i reperti più antichi: le vecchie collezioni con materiali di provenienza eterogenea e i reperti rinvenuti negli scavi archeologici sul Priamàr, dall'età protostorica al periodo tardo-antico e alto-medievale. Di grande suggestione è la visita all'area di scavo della necropoli bizantina (IV-VII sec d.C.) e alle fasi di insediamento della millenaria storia del Priamàr: dalle tracce del villaggio dei Liguri Sabazi alle strutture pertinenti al medievale palazzo della Loggia.

Primo piano
L'esposizione del primo piano è interamente dedicata all'illustrazione della storia della città attraverso le testimonianze archeologiche e storico-artistiche di età medievale e moderna rinvenute nel corso delle indagini archeologiche sul Priamàr. Il filo conduttore dell'allestimento è costitutito dalla ceramica: sono esposti numerosi esempi di importazioni che testimoniano l'intenso commercio marittimo della città medievale con il bacino del mediterraneo. Il percorso prosegue con l'esposizione, in sequenza cronologica, di ceramiche di produzione locale attestate a partire dalla fine del XII secolo, che fanno di Savona uno dei più importanti centri produttivi di età medievale.
Una sezione è dedicata alla storia della Fortezza e il percorso prosegue con l'esposizione dei materiali di XVI - XIX secolo, tra cui maioliche savonesi e produzioni tarde.
Da segnalare alcuni pregevoli pezzi frutto delle donazioni di collezionisti al Centro Ligure per la storia della Ceramica: si tratta di ceramiche di produzione ligure di XVII - XIX secolo.

Percorso Non Vedenti
Il 5 maggio 2003 è stato inaugurato il percorso per persone con problemi visivi all'interno del Civico Museo Archeologico e della Città.
Il Percorso, allestito grazie all’impegno della Sezione Sabazia dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri, alla collaborazione della Soprintendenza Archeologica della Liguria, del Comune di Savona e della sezione provinciale dell’Unione Italiana Ciechi, si avvale della competenza del personale del Museo, specializzato in archeologia e sensibile alle problematiche delle persone diversamente abili.
Obiettivo primario dell’iniziativa è di permettere agli utenti non vedenti di fruire dello spazio museale. L’utente non vedente potrà leggere alcuni stampati in Braille (o in nero adeguatamente ingranditi, per gli utenti ipovedenti) che lo informeranno sia della natura del percorso che della collezione all’interno del Museo.
I visitatori non vedententi potranno esplorare con il tatto alcuni manufatti lapidei:
un fregio di epoca romana imperiale, raffigurante scene di caccia e animali
un pluteo e un pilastrino rinvenuti nell’area della cattedrale di Santa Maria e risalenti all'VIII-IX secolo d.C.
un sarcofago appartenente al Cardinale Spinola del 1522
alcune serravolte in ardesia appartenenti al medievale Palazzo della Loggia
alcuni elementi marmorei facenti parte della decorazione della chiesa di San Domenico il Vecchio.
In una vetrina, si trovano dei reperti originali, che permetteranno agli utenti di avere una prima conoscenza delle forme delle ceramiche prodotte a Savona nel Medioevo. Accanto a questi, si trovano alcuni frammenti, ‘scarti di fornace’ e boccali che permettono all’utente una maggiore conoscenza della forma e della decorazione. Sarà inoltre possibile toccare alcune anfore di epoca romana appositamente allestite. Oltre ai materiali che i non vedenti (e gli ipovedenti) possono esplorare con il tatto, sono stati allestiti sintetici pannelli e stampati esplicativi in Braille nonché articoli informativi su siti internet e su riviste sia divulgative che specializzate.
Quello qui presentato è solo un primo nucleo di un progetto integrale del Percorso che riuslta più ampio, e giunge a comprendere l’allestimento di un percorso vero e proprio attraverso tutta l’area espositiva e quella della necropoli tardo antica.
Sono inoltre presenti in Museo:
- un plastico della Fortezza
- dei pannelli in rilievo inerenti le principali forme e i motivi decorativi delle - produzioni ceramiche savonesi,
- la riproduzione di manufatti ceramici caratteristici a disposizione degli utenti ipo e non vedenti che potranno esplorarli tattilmente.

ORARI
Invernale
(21 settembre - 12 giugno)
Lunedì 10,30-15,00
Martedì CHIUSO
Mercoledì 9,30-12,30/14,30-16,30
Giovedì 9,30-12,30/14,30-16,30
Venerdì 9,30-12,30/14,30-16,30
Sabato 10,30-15,00
Domenica 10,30-15,00
Estivo
(15 giugno- 19 settembre)
Da lunedì a domenica 10,30-15,00
Martedì CHIUSO

Photo Gallery