Indirizzo
Via Pratica di Mare
00071 Pomezia (RM)
Telefono
(+39) 0691984744
E-mail
museo.lavinium [nospambot] yahoo.it
Web
http://www.comune.pomezia.rm.it

Caratteristiche e servizi

OK per bambini/ragazzi di 6 - 15 anni di età
Handy friendly

Per il Tredicesimo Anniversario del Museo Civico Archeologico "Lavinium", abbiamo organizzato un programma speciale, adatto a grandi e piccini!
Tre giorni di "cultura a porte aperte" con l'ingresso gratuito al Museo e all'area archeologica del Santuario dei Tredici Altari e al cd. Heroon di Enea, un laboratorio per bambini e uno spettacolo per i grandi:
SABATO 31 MARZO

Ore 10,30
Laboratorio didattico-manuale per bambini dai 5 ai 10 anni :"Decora le tue uova come le antiche ceramiche dipinte a figure nere!"
Ore 16,30
“ La Sibilla e l’oracolo”: spettacolo teatrale itinerante a cura dell’associazione culturale CineTeatro.

DOMENICA 1 APRILE
Ore 16,00
Visita guidata al Museo e area archeologica Santuario dei Tredici Altari e cd. Heroon di Enea.

LUNEDI' 2 APRILE
Ore 11,00 e ore 16,00
Visita all’area archeologica Santuario dei Tredici Altari e cd. Heroon di Enea.

Per informazioni e prenotazioni: tel. 06/91984744; e-mail: museo.lavinium@yahoo.it; pomezia@sistemamuseo.it
Il Museo ha un allestimento estremamente innovativo, in cui le tecnologie multimediali convivono con l'esposizione tradizionale, adatto ad un pubblico diversificato. Il mondo antico è in perfetta sinergia con quello moderno ed ogni reperto archeologico diventa il protagonista di una vera e propria opera d'intrattenimento volta alla minuziosa conoscenza del passato. Le 5 sale del museo sono caratterizzate ognuna da un tema particolare, partendo dalla straordinaria statua di Minerva Tritonia, dea che a Lavinium aveva un culto importante, poichè proteggeva anche i fanciulli e le fanciulle, che donavano alla dea statue in terracotta: queste splendide statue votive diventano "parlanti" grazie ad un efficace video. Si prosegue con la sezione sul modo femminile incentrata sui gioielli, le acconciature delle e le attività di filatura e tessitura. Il legame tra la città antica di Lavinium ed Enea, il suo mitico fondatore è evidenziato nello spazio dedicato ad Enea, la suggestiva sala blu, in cui le tappe del viaggio dell'eroe attraverso il Mediterraneo sono ricostruite attraverso immagini in computer grafica e la valida ricostruzione in 3D dell'allestimento di una nave dell'età del Bronzo permette di comprendere come si navigava nell'epoca di Enea .
Nella successiva sala "Civitas Religiosa" un' avvincente ricostruzione digitale illustra la storia del Santuario degli Altari uno dei luoghi sacri più importanti del Lazio in età arcaica, punto di riferimento per il popolo latino. Un sacerdote "virtuale" nell'installazione definita "Il teatro ottico" si rivolge direttamente ai visitatori esponendo il senso profondo del culto. Enea è anche venerato come Aeneas Indiges, il capostipite fondatore della città sacra, cui è direttamente legato l'Heroon di Enea, in mostra nell'ultima sezione del Museo. Qui ancora un documentario in 3D accompagna l'esposizione tradizionale chiarendo quanto gli studi sono riusciti finora a ricostruire della vicenda affascinante legata ad Enea e alla sua misteriosa sparizione dopo l'ultima battaglia .
Proprio all'eroe troiano è dedicata l'ultima pagina del Museo in cui attraverso un video suggestivo e coinvolgente, l'eroe, con i suoi interrogativi e i suoi dubbi, si rivolge con speranza al padre Anchise.

Foto Gallery