Indirizzo
Vico S. Nicodemo Lungo, 41
89045 Mammola (RC)
Telefono
(+39) 333.2433496
E-mail
info [nospambot] musaba.org

Caratteristiche e servizi

OK per bambini/ragazzi di 3 - 15 anni di età
Prezzo medio: 0 € - 15 €

Nik e Hiske si stabiliscono fin dal 1969 nell’area di MUSABA.
Progettano e seguono i lavori in progress, incontrano i visitatori e vivono intensamente il parco museo e la natura che lo circonda.

Nik e Hiske avviano i lavori dell’intera area circostante l’ex complesso monastico, destinata a diventare Parco e Giardini Mediterranei d’Arte. Iniziano a mettere a dimora centinaia di piante e arbusti di varie specie. Recuperano il greto della fiumara Torbido, arginandolo bonificandolo. L’antico uliveto dell’acrocoro viene recuperato ed ampliato.
Negli anni il Parco ricoprirà un’area di circa 70.000 mq e verrà arricchito da opere monumentali realizzate da artisti internazionali.

La ricchissima collezione della Fondazione è composta da pitture, disegni, grafiche:
Baj, Bertini, Bonalumi, Ceroli, De Filippi, De Lima, De Martinez, Giacometti, Macario, Persico, Ricci, Rotella, Scanavino, Scanga, Schifano, Shiao, Spadari, Tadini.

Famiglie
Il Museo Laboratorio è aperto a tutti mentre il pernottamento nell’Art Residence
non è consentito a bambini/ragazzi sotto i 18 anni.

Il contributo d’ingresso include
la visita al Parco con le opere site-specific, la Rosa dei Venti, l’Opera monumentale il “Sogno di Giacobbe” all’interno della chiesa del 1100, il Mosaico situato nella Foresteria

Adulti € 10
Bambini fino ai 6 anni ingresso gratuito
Fino ai 15 anni € 5
Visita Guidata (minimo 15 pp) solo su prenotazione info@musaba.org
Parcheggio esterno gratuito

Il Parco Archeologico Paesaggistico Santa Barbara

Leggende fantastiche avvolgono la storia di questa remota Regione d’Italia, come i mostri omerici Scilla e Cariddi e il racconto Normanno della Fata Morgana. Una successione di genti e civilizzazioni (Villanoviani, Ausoni, Fenici, Greci, Romani, Svevi, Arabi e Aragonesi), fusi con gli originari abitanti italici, lasciò un’impronta artistica ed architettonica. L’isolamento geografico della Regione, interrotto solo con lo sviluppo di trasporto recente, ha preservato un ricco patrimonio culturale e archeologico fin dal periodo Neolitico.
Il promontorio Santa Barbara ospita i resti dell’antico complesso monastico certosino che testimonia con le sue mura una storia che risale al quarto secolo. Dal 1193 fino al 1514 gli abati cistercensi che erano subentrati ai certosini, vi erano padroni; ritornati nel 1300 i monaci di San Bruno chiesero all’Imperatore Carlo V la reintegrazione del feudo. I certosini rimasero a Santa Barbara fino all’abolizione della feudalità nel 1808.
Nel chiostro si trova l’antica terme di età romana imperiale (II/III sec d.C.) è sormontata da una volta a botte.

Visite guidate gruppi: € 15
Visite guidate scuole: € 8

Visita guidata al Parco Museo, visione filmato introduttivo,
incontro con gli artisti fondatori Nik Spatari e Hiske Maas,
Spatari racconta la sua opera monumentale “Il Sogno di Giacobbe”
e la sua teoria sull’evoluzione della storia dell’arte mediterranea.
Le visite guidate – min.15 pp – si svolgono esclusivamente di mattina 9-12
solo su prenotazione con almeno 5 giorni di preavviso.
Sono prenotabili dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 14
tel.333 2433496 – info@musaba.org

Foto Gallery