Indirizzo
Contrada Conghia, 298
70043 Monopoli (BA)
Telefono
(+39) 080801720
(+39) 080801236
E-mail
info [nospambot] lamadegliulivi.it
Web
http://www.lamadegliulivi.it/

Caratteristiche e servizi

OK per bambini/ragazzi di 4 - 15 anni di età

Giardino botanico Lama degli Ulivi
Un paradiso tra natura e storia

Nel sud-italia, in Puglia, immerso nella campagna disseminata da ulivi millenari, su un’ estensione di circa 3 ettari, sorge il giardino botanico “Lama degli Ulivi”. La sua assoluta originalità traspare subito agli occhi del visitatore sia per l’ambientazione che per l’armonioso accostamento di specie provenienti da ogni area del mondo, dove le diverse varietà di piante convivono in perfetta armonia. Si rimirano, s’intrecciano e fioriscono insieme. Un luogo in cui le distanze geografiche sono annullate e il tempo appare come sospeso.

E’ il Giardino Botanico “Lama degli Ulivi”, ubicato all’interno dell’azienda Vivaistica Capitanio Stefanio, a Monopoli in Contrada Conchiglia. Possiamo definirla un’autentica opera d’arte, un percorso naturalistico unico, magico, sorprendente.
Si estende in un’antica Lama, una depressione carsica tipica di queste zone fra il mare e le colline, scavata dal tempo e da acque passate.

Parco Rupestre
Chiese Rupestri

Le opere datate fra il 1000 d.c. e il 1200 d.c. sono ad opera di monaci fuggiti dall’impero ottomano durante la lunga persecuzione cristiana.
Stabilitisi in queste aree, essi hanno trasformato grotte preesistenti in luoghi di culto e diffusione del Cristianesimo.

Il giardino ha anche lo scopo di divulgare e proteggere queste testimonianze storico-culturali.
La prima è la Chiesa rupestre di Iacovella, un po’ chiesa scavata, un po’ Chiesa costruita. Antichissima, destinata originariamente all’uso liturgico greco è caratterizzato da affreschi (in gran parte ridipinti, probabilmente negli stessi anni in cui la Chiesa veniva ricostruita, tra seicento e settecento). La seconda è la Chiesa rupestre di S. Cecilia: è una delle più ricche di colori che il territorio di Monopoli sa custodire. Al suo interno pare di tornare indietro nel tempo, con l’emozione silente di trovarsi al cospetto di Dio.

Prenotazione obbligatoria – Ingresso a pagamento

Apertura: Lunedì – Sabato | Domenica e festivi solo per programmazione eventi

Foto Gallery