Indirizzo
Contrada Vendicari
96017 Noto (SR)
Telefono
(+39) 0931.468879
E-mail
info [nospambot] pinandgo.it
Web
http://www.riserva-vendicari.it

Caratteristiche e servizi

OK per bambini/ragazzi di 0 - 15 anni di età

Vendicari è certamente tra le aree italiane di maggior interesse dal punto di vista ornitologico.
La sua posizione geografica, la rende un luogo ideale di sosta, costituendo una sorta di lungo ponte verso l’Africa, una via privilegiata per i flussi migratori da e verso il nord Europa nelle stagioni autunnali e primaverili.

Vendicari, una delle ultime zone umide costiere della Sicilia sud-orientale è quindi un vero gioiello naturalistico, un paradiso per limicoli e gli uccelli acquatici che trovano un primo approdo dopo la migrazione primaverile lungo il mediterraneo e di conseguenza l’ultimo punto di ristoro prima dello svernamento autunnale.
Gli appassionati di birdwatching non hanno che l’imbarazzo della scelta (Scopri di più sul birdwatching)!

Secondo le stagioni, le piogge e le temperature, gli avvistamenti ornitologici a Vendicari sono sempre rilevanti ma di mese in mese, variano le specie osservabili.
Airone Cenerino
Cicogna
Fenicotteri
Tartarughe Caretta Caretta
Trampoliere
Airone Cenerino

Il mese di Dicembre, così come la stagione primaverile, sono i periodi più interessanti. Le acque dei pantani, infatti, accolgono in gran numero le Folaghe, Cigni Reali,nOche selvatiche, Fischioni, Alzavole e Germani reali.

La specie che in termini numerici assume una rilevanza notevole è sicuramente la Volpoca, diventata uno dei simboli della riserva, che viene a svernare ogni anno a Vendicari.

In estate si avvistano gli Aironi Cenerini, Garzette, Sterne e grossi stormi di Gabbiani reali, mentre all’inizio dell’autunno arrivano i Fenicotteri, la cui presenza aumenta di anno in anno.
Fra le specie nidificanti sono presenti il Tufetto, il Tarabusino e il Cavaliere d’Italia.

Oltre agli uccelli, a Vendicari sono presenti anfibi, come il rospo smeraldino (Bufo siculus), alofilo e molto più raro del rospo comune (Bufo bufo); tra i rettili è facile incontrare il biacco (Hierophis viridiflavus ), un serpente di medie dimensioni, il colubro leopardino (Elaphe situla) e la tartaruga palustre siciliana (Emys trinacris).

Dopo oltre 20 anni dall’ultima testimonianza, sono inoltre tornate a nidificare le tartarughe Caretta Caretta: un segnale importante, che conferma Vendicari come territorio protetto e tutelato dall’azione selvaggia dell’uomo, condizione indispensabile per la riproduzione di queste specie protette.

Tra i mammiferi sono presenti la volpe, il riccio, l’istrice e il coniglio selvatico.
Tra le specie della ricca entomofauna va segnalata la presenza di due cicindele: Lophyra flexuosa circumflexa e Calomera littoralis nemoralis.

La spiaggia di Vendicari
La spiaggia di Vendicari è uno dei litorali più affascinati della Riserva. Si trova nella zona meridionale, fra la spiaggia di Calamosche e quella di San Lorenzo, spiaggia che delimita i confini della riserva.Presenta un lunghissimo litorale sabbioso, dal fondale basso che degrada dolcemente verso il largo.

Spiaggia Vendicari

Caratteristiche sono le alghe Poseidonia che si trovano sia sulla spiaggia e nei primi metri di fondale, formando una barriera di circa 5 metri. Superata tale barriera (assolutamente innocua) il mare diventa cristallino: acque verdi-azzurre con fondale sabbioso che rimane sempre poco profondo.
Subito di fronte troviamo l’isolotto di Vendicari e spostando lo sguardo verso nord ecco i resti dell’antica tonnara, un’affascinante sito di archeologia industriale che domina l’intero litorale, contornato dalle antiche case dei pescatori.
Incamminandoci verso nord, adiacente alla tonnara, troviamo la Torre Sveva, una struttura fortificata risalente al 1400.
Qui il litorale diventa roccioso, con piccole insenature dal mare profondo ideale per gli amanti dello snorkeling.